Dalla Regione In evidenza Nazionale

Incontro tra Presidente Fidae Liguria P. Andrea Melis ed il Card. Angelo Bagnasco

REPORT sull’ INCONTRO tra FIDAE LIGURIA e S.E. CARDINALE A. BAGNASCO

 

 

Lunedi 27 /5 /2019 , la FIDAE LIGURIA , nella figura del Suo PRESIDENTE REGIONALE P. ANDREA MELIS , del Consigliere prof. Renzo Dameri e del consigliere di FISM LIGURIA dott. Enrico Mignacco, è stata ricevuta a colloquio in Curia da S. E. Rev. ma Cardinale Angelo Bagnasco

1) Il Presidente P. Andrea ha sottoposto, “ in primis” ,alla cortese attenzione di S. E. una consistente e dettagliata “ Relazione dell’ attività organizzativa” , fatta di eventi e di iniziative a favore del personale scolastico degli Ist. Paritari e non solo, svolta fin qui dalla Federazione a partire dal 12 settembre del 2018 , giorno dell’ elezione del nuovo Presidente Regionale( P. Andrea appunto) e dell’ insediamento del nuovo Consiglio Direttivo . S. E. si è impegnato ad analizzarla con calma e a fornire eventuali gradite osservazioni in merito.

2) Alla richiesta del Cardinale in quale stato e condizioni versino le Scuole federate, la risposta del Presidente ha sottolineato senza dubbio le difficoltà maggiori come: problemi di sopravvivenza di alcune scuole nel continuare l’ attività educativa e didattica sul territorio , problematiche sull’ incertezza del personale che non riesce ad essere stabilizzato negli Ist. Paritari a causa della corrispondente “precarietà e instabilità” delle procedure concorsuali statali molto asistematiche ed incerte e , non da ultimo, l’ anacronistica impossibilità di accogliere alunni in difficoltà grave tipo L. 104 / 92 per assoluta mancanza di personale specializzato in merito.

3) Sull’ onda di queste problematiche endemiche, il Presidente P. Andrea , tenuto conto anche degli aspetti emersi in sede di Consiglio FIDAE NAZIONALE , richiama l’ attenzione alla necessità , più volte esternata anche da S. E. , di poter manifestare il dissenso ,i disagi e i disservizi della categoria , portandoli a conoscenza di tutta la cittadinanza per una condivisione più ampia, tesa a sollecitare i governanti a farsi carico della soluzione di questi aspetti .Comportamento non certo da escludere nell’ immediato futuro anche secondo le modalità di “ corteo pubblico” per la Tutela dei valori e dei diritti delle Scuole Paritarie Cattoliche con tutto il loro personale scolastico.

4) Il Presidente ha espresso una buona soddisfazione sull’ andamento impresso fino ad ora alla vita della Federazione che ha portato a successi insperati ma che rimanda ad ulteriori iniziative più impegnative e complesse come quelle, già intraprese, di portare qui a Genova consulenti giuridico- economici nazionali e persone dell’ USR Liguria a stretto contatto con il personale delle Scuole al fine di regolarizzare e far chiarezza ad es. sui contratti di lavoro AGIDAE e sulle problematiche aperte dal Decreto Dignità.

5) Il Presidente ha poi sollevato la necessità di dar vita, alla luce del PROGETTO EDUCATIVO DIOCESANO –CEI – a programmi di Formazione cooperativa tra Scuole- Famiglie e Parrocchie al fine anche di migliorare rapporti di maggiore vicinanza tra gli attori che agiscono sul territorio preludendo ad “un patto di corresponsabilità” più efficace ed incisivo tra le varie componenti. Il Cardinale al proposito ha rimarcato , di contro , le reali resistenze che potrebbero crearsi nelle Parrocchie già oberate di tanti adempimenti sul territorio e anche quelle di molte famiglie che spesso recitano un ruolo passivo di maggioranza silenziosa quando si tratta di uscire dalla propria dimensione domestica e perseguire il bene della comunità, in analogia, purtroppo, con quanto fatto già osservare nel punto 3) a proposito del personale scolastico.

6) Il Presidente preannuncia , trovando un pieno consenso in S. E. , che a novembre FIDAE parteciperà al Salone Orientamenti 2019 dove intende, oltre ad un proprio stand, promuovere iniziative seminariali su argomenti educativi attuali e/o di categoria al fine di farsi conoscere e attrarre consensi critici e adesioni al proprio ”Progetto educativo” .

7) E’ giunto il momento per P. Andrea e tutto il consiglio della Federazione, di costituire un Tavolo di lavoro / CTS composto da alti profili negli ambiti professionali: di tipo giuridico, pedagogico , amministrativo e tecnologico che possa sovraintendere organizzativamente alla formazione dei docenti che trova l’ accordo del Cardinale.

8) Come conseguenza del punto precedente, il Presidente intende , trovando il pieno consenso di S. E. , dare forma ad un modello identitario di Scuola Cattolica da far conoscere alla nostra realtà comunitaria e alla cittadinanza attuando così, come soggetto delle parti , accordi di collaborazione con le Istituzioni civili, politiche e organizzative non solo ecclesiastiche ma anche della realtà sociale.

9) Molto apprezzata e condivisa dal Cardinale infine, la proposta di istituire “ La Giornata della Scuola”, possibilmente in simultanea, in tutte le Regioni secondo lo ” Stile Liguria” con le modalità di quella celebrata il 15 maggio u. s. che coinvolga tutte le Agenzie Educative di ogni territorio, dalle pubbliche a quelle private e che veda le varie componenti coinvolte , dalla genitoriale a quella docente , con animazione e iniziative che s’ impongano all’ attenzione nazionale.

Leave a Comment